Confronta gli annunci

Casa vacanze: come mettere in affitto il proprio immobile

Casa vacanze: come mettere in affitto il proprio immobile

La casa vacanze è la soluzione che molti italiani sceglieranno per le vacanze 2020: ma come si fa a mettere in affitto il proprio immobile?

L’estate 2020 sarà diversa dal solito. Da un lato, gli italiani sono ancora alle prese con i “postumi” del lockdown e la preoccupazione per il Coronavirus. Dall’altro, dopo tre mesi chiusi in casa tutti abbiamo voglia di andare in vacanza, trascorrere giornate all’aria aperta e divertirci con gli amici. Per trovare un punto d’incontro, molti italiani hanno puntato sulle case vacanza, una soluzione molto pratica per trascorrere qualche giorno di relax senza rinunciare alla sicurezza. Rispetto agli alberghi e ai villaggi turistici, infatti, una casa vacanze garantisce maggiore privacy, riduce i rischi di assembramento e permette di rispettare (con facilità) le misure di distanziamento sociale. Se, poi, c’è anche una piscina il gioco è fatto! 

Oltre ad essere una buona soluzione per le ferie, una casa vacanze può essere anche un ottimo affare per chi possiede una seconda casa in una zona ad alto potenziale turistico come Salerno, la Costiera Amalfitana o il Cilento. Gli affitti brevi – cioè con durata massima di 30 giorni e 29 notti – permettono ai proprietari di guadagnare qualcosa e non richiedono neanche troppo impegno! Ma come si fa a mettere in affitto il proprio immobile

Casafelix consiglia: i nostri trucchetti per affrontare il caldo alle porte!

Casa vacanze: come prevede la legge?

Le case vacanza, a differenza dei bed and breakfast, non sono prima abitazione e la loro gestione rappresenta un’attività occasionale perfettamente compatibile con altri contratti o impegni professionali. Per “aprire” la propria casa vacanze è necessario presentare al comune la SCIA, cioè la segnalazione di inizio attività, mentre per garantire i clienti è opportuno sottoscrivere specifiche polizze assicurative ed effettuare denuncia alla questura.

Il contratto per questo tipo di immobili non deve essere registrato (a meno di non superare i 30 giorni di permanenza) mentre i guadagni vanno inseriti in dichiarazione dei redditi (a meno che la casa vacanza non rappresenti una vera e propria attività imprenditoriale, per cui sarà necessario possedere la partita Iva). Non dimentichiamo, infine, che la tassa di soggiorno, ove prevista dal Comune, va aggiunta alla tariffa richiesta.

A Salerno, Casafelix si occupa di servizi di locazione, vendita o acquisto. Se un cliente vuole locare un suo bene, verifichiamo con attenzione il valore di quest’ultimo, ricerchiamo un potenziale conduttore, lo invitiamo a formulare un’offerta di locazione vincolata con tutte le garanzie di pagamento richieste dal caso, così da tutelare a 360° il locatore. Inoltre qualora la proposta di locazione fosse accettata, guidiamo le parti per illustrare e stipulare un contratto di locazione.

Decreto Rilancio, Superbonus al 110%: chi può beneficiarne e come usufruirne

img

admin

Post correlati

Casafelix consiglia: i nostri trucchetti per affrontare il caldo alle porte!

Sta arrivando l'estate, e con lei anche i tipici 10° in più con cui bisognerà imparare a...

Continua a leggere
di admin

Lockdown: gli effetti sul mercato immobiliare

Le attività economiche sono ripartite dopo l'emergenza Coronavirus ma il lockdown ha avuto effetti...

Continua a leggere
di admin

Coronavirus: ecco alcuni consigli per divertirsi… stando in casa!

#iorestoacasa è l’hashtag diventato famosissimo su tutti i social network, uno slogan che...

Continua a leggere
di admin

Partecipa alla discussione

Hai bisogno di aiuto?