Confronta gli annunci

Coronavirus: consigli per l’igiene e la pulizia di casa

Coronavirus: consigli per l’igiene e la pulizia di casa

L’Istituto Superiore di Sanità ha stilato un elenco di misure precauzionali da mettere in atto per prevenire la diffusione del Coronavirus all’interno di case e appartamenti.

Alcuni piccoli e semplici gesti possono eliminare i batteri e garantire maggiore comfort durante questi giorni di “quarantena” forzata a causa del Coronavirus. Si tratta, in ogni caso, di azioni che andrebbero compiute durante tutto l’anno – e non sono in questo momento di emergenza per il Coronavirus – per tutelare la nostra salute e quella delle persone con le quali condividiamo casa.

 

Coronavirus: consigli per la pulizia di casa

 

Ricambio dell’aria  

Garantire un buon ricambio d’aria in tutti gli ambienti: casa, uffici, strutture sanitarie, farmacie, parafarmacie, banche, poste, supermercati, mezzi di trasporto.

Aprire regolarmente le finestre scegliendo quelle più distanti dalle strade trafficate.

Non aprire le finestre durante le ore di punta del traffico e non lasciarle aperte la notte

Ottimizzare l’apertura in funzione delle attività svolte.

 

Pulizia

Prima di utilizzare i prodotti per la pulizia leggi attentamente le istruzioni e rispetta i dosaggi d’uso raccomandati sulle confezioni (vedi simboli di pericolo sulle etichette).

Pulire i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone e/o alcol etilico 75% e/o ipoclorito di sodio 0,5%. In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti e/o dispositivi di protezione individuale.

Non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca con altri prodotti.

Sia durante che dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggiare gli ambienti.

 

Impianti di ventilazione

Pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75%.

Gli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) devono essere tenuti accesi e in buono stato di funzionamento. Tenere sotto controllo i parametri microclimatici (es. temperatura, umidità relativa, CO2).

Negli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) eliminare totalmente il ricircolo dell’aria.

Pulire regolarmente i filtri e acquisire informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento ed eventualmente sostituirlo con un pacco filtrante più efficiente.

img

admin

Post correlati

Bonus Ristrutturazione 2020: arrivano nuove agevolazioni

La legge di Bilancio 2020 ha ampliato il pacchetto di agevolazioni e detrazioni fiscali per chi...

Continua a leggere
di admin

Prendere casa in affitto: gli errori da evitare

Una casa in affitto può nascondere delle sorprese "poco gradevoli": ecco quali sono gli errori da...

Continua a leggere
di admin

Vendere casa: qual è il periodo migliore?

Per chi vuole vendere casa è fondamentale scegliere il periodo migliore: le statistiche mostrano...

Continua a leggere
di admin

Partecipa alla discussione

Hai bisogno di aiuto?