Confronta gli annunci

Prendere casa in affitto: gli errori da evitare

Prendere casa in affitto: gli errori da evitare

Una casa in affitto può nascondere delle sorprese “poco gradevoli”: ecco quali sono gli errori da evitare prima di stipulare il contratto! 

Comprare casa è un’operazione complessa: la trattativa richiede tempo, attenzione ai dettagli e  un’adeguata “preparazione”. Potrà sembrare strano ma affittare casa non è meno complesso. Anche se l’immobile non diventa “suo” per sempre, l’affittuario deve prendere in considerazioni numerosi fattori per assicurarsi una locazione vantaggiosa. Non solo in termini economici: una volta preso in affitto, l’immobile diventa a tutti gli effetti la casa di chi ci vive e come tale merita di essere trattata. Per evitare “brutte sorprese”, ci sono alcune regole da rispettare e soprattutto alcuni errori da non commettere. Evitare questi errori è il primo passo per affittare casa in modo sicuro!  

Prendere casa in affitto: gli errori da evitare!

1) Non verificare le condizioni dell’appartamento prima di firmare il contratto. Prima di procedere alla stipula del contratto, è fondamentale verificare con cura le condizioni dell’immobile e appurare la presenza di eventuali difetti/danni pregressi. E’ altrettanto importante stilare un elenco dettagliato dei mobili e degli elettrodomestici presenti all’interno dell’abitazione. Per evitare che il proprietario possa accusarti di aver danneggiato qualcosa che era già rotto, la cosa migliore è verificare le effettive condizioni della casa!

2) Non leggere il contratto da cima a fondo. Il contratto va letto con estrema attenzione: non una, non due, non tre ma almeno quattro volte. In questa fase può essere utile anche sottoporre il testo ad un avvocato o esperto del settore. Per evitare la pressione di  leggere il contratto davanti al proprietario di casa, il potenziale affittuario ha il diritto di chiedere una bozza.

3) Non negoziare il prezzo o ciò che ti genera inquietudine. Se credi che il prezzo sia esagerato o che una clausola del contratto sia inadeguata (o addirittura illegale) devi dirlo subito. Spesso i contratti “nascondono” dettagli equivoci che, se non vengono discussi preventivamente, possono generare spiacevoli malintesi!

4) Accettare accordi verbali che il proprietario non vuole inserire nel contratto. Verba volat, scripta manet: questo antico adagio vale anche quando si tratta di affittare casa! Se il proprietario ti promette qualcosa a voce, ma non vuole inserirlo nel contratto, non hai nessuna garanzia. E’ sempre meglio mettere tutto per iscritto.

5) Non firmare tutte le pagine del contratto. Gli esperti raccomandano di firmare tutte le pagine di entrambe le copie del contratto. Avere questa accortezza è fondamentale per evitare modifiche e/o “sabotaggi” rispetto a quanto scritto nella versione originale del contratto.

A Salerno, Casafelix si occupa di servizi di locazione, vendita o acquisto. Se un cliente vuole locare un suo bene, verifichiamo con attenzione il valore di quest’ultimo, ricerchiamo un potenziale conduttore, lo invitiamo a formulare un’offerta di locazione vincolata con tutte le garanzie di pagamento richieste dal caso, così da tutelare a 360° il locatore. Inoltre qualora la proposta di locazione fosse accettata, guidiamo le parti per illustrare e stipulare un contratto di locazione.

img

admin

Post correlati

Decreto Rilancio, Superbonus al 110%: chi può beneficiarne e come usufruirne

Il Decreto Rilancio ha introdotto un Superbonus al 110% per i lavori di ristrutturazione per...

Continua a leggere
di admin

Lockdown: gli effetti sul mercato immobiliare

Le attività economiche sono ripartite dopo l'emergenza Coronavirus ma il lockdown ha avuto effetti...

Continua a leggere
di admin

Coronavirus e Fase 2: novità (anche) per le agenzie immobiliari!

Il 4 Maggio è ufficialmente scattata la Fase 2 per la gestione dell'emergenza Coronavirus:...

Continua a leggere
di admin

Partecipa alla discussione

Hai bisogno di aiuto?